UA-74305567-1 primo articolo – MARIAGRAZIA PELLERINO
primo articolo

separatore_rosa

2 marzo 2016

ALLA CAVALLERIZZA REALE SI INAUGURA LA III EDIZIONE DI “BAMBINE E BAMBINI UN GIORNO ALL’UNIVERSITÀ”

BAMBINE&BAMB_locandina

composit-bambini-IIIed

Leggi l’articolo >> Al via alla Cavallerizza la III edizione di “Bambine e Bambini un giorno all’Università”

separatore_rosa

26-27-28 febbraio 2016

FESTIVAL DEL GIORNALISMO ALIMENTARE

NEWS-FESTIVAL-GIORNALISMO-ALIMENTARE

GIORNALISMO-ALIMENTARE_1-webhome

separatore_rosa

26 – febbraio 2016

PAROLE IN DIALOGO:  Responsabilità – Uguaglianza – Sostenibilità – Sacrificio

invito_conf_stampa_PAROLE_IN_DIALOGO_26_2_2016

UNIPOLIS_3

separatore_rosa

4 marzo 2016

NO-LIMITS ! – La sensazione del pericolo nella società contemporanea

NO-LIMITS_Raggenbass-Pellerino

separatore_rosa

Mentre nel mondo continuano le cattive notizie sul piano internazionale con conflitti sempre più interconnessi tra loro e gli andamenti economici non sono rassicuranti sembra purtroppo sempre più forte la posizione di chi crede che rinchiudendosi nei propri confini potrà salvarsi.
Con la messa in discussione di Schengen si apre la porta ad un’Europa diversa da quella solidale pensata a Ventotene: le frontiere sono anche i confini della mobilità interiore, impediscono il passaggio degli umani e quindi anche del loro pensiero.
Da questo contesto di conflitto si distinguono tre donne che hanno portato la loro voce diversa dal coro.
Malala Youszafai, premio Nobel per la pace, la ragazza che rischio’ di morire solo perché aveva osato andare a scuola sfidando il divieto per le donne imposto dai talebani: Malala chiede che nella conferenza sulla Siria dei prossimi giorni si stanzi un fondo di 1,4 miliardi per l’istruzione dei giovani siriani. Il suo appello ha già raccolto 70.000 firme.
Christiane Taubira la Ministra della Giustizia francese che ha lasciato il suo incarico, dichiarando “io sto con chi varca le frontiere in cerca di speranza, non con chi costruisce nuovi muri”.
In Italia mi piace ricordare Maria Teresa Canessa, vice questore di Genova, che davanti agli operai dell’Ilva scesi in piazza a difendere il loro lavoro si toglie il casco azzurro e stringe la mano ad un lavoratore: questo è un gesto di relazione è di empatia che sblocca la simmetrica contrapposizione di ruoli e scioglie il conflitto, restituendo alle due parti schierate la dignità di comunità.

E intanto a Torino si lavora alle POLITICHE EDUCATIVE e al rafforzamento dell’istruzione e dell’alta formazione.

Ready Steady …STUDY IN TORINO dal 2 al 6 febbraio al CinePorto di Via Cagliari un evento di orientamento universitario dedicato alle/agli studenti delle scuole superiori, con orientatori professionisti, studenti universitari consultabili come living library e tante preziose informazioni per fare la scelta giusta.

Obiettivo di Torino Città Universitaria è far crescere sempre di più l’attrattività dell’anno nostra Città per gli studenti internazionali e fuori sede ma anche aumentare il numero di giovani torinesi laureati poiché siamo Paese fanalino di coda OCSE per numero di laureati e Torino tra le Città del Nord si posiziona ai piani bassi della classifica.

Gli immatricolati a Torino da alcuni anni continuano ad aumentare ma dobbiamo dare loro docenti e aule per evitare il numero chiuso e più risorse per il diritto allo studio.

Leggi l’articolo >> Alla “living library” per scegliere l’università. Ma la domanda è “troverò lavoro?”

Leggi l’articolo >> TORNA IL SALONE DELL’ORIENTAMENTO: “Ma Roma ci aiuti”

Leggi l’articolo >> LISTEN.TO.U, sportello di ascolto per gli universitari

listentoU

separatore_rosa

Intanto pensiamo alle/agli adolescenti della Città: Torino si è dotata di un PIANO ADOLESCENTI costruito con le/gli adolescenti:

Scarica l’invito >> ADOLESCENTI: IDEE, OPINIONI, DESIDERI – venerdì 5 ore 11:00 al Circolo dei Lettori

(Analisi dei questionari proposti dal Piano Adolescenti alle ragazze e ai ragazzi)

Leggi gli articoli >> ADOLESCENTI, IMPEGNATI E INTERCONNESSI

>> Il mondo visto attraverso gli occhi degli adolescenti

>>  ADOLESCENTI: IDEE, OPINIONI, DESIDERI. Analisi dei questionari proposti…

>> Giovani pigri e apatici? No, impegnati e partecipanti

PianoAdolescenti_CLettori_1x1_bis

separatore_rosa

19 febbraio 2016

Una grande festa con le scuole torinesi nella Sala del Consiglio Comunale in piazza Palazzo di Città per celebrare la Giornata internazionale della Lingua Madre, istituita nel 1999 dall’UNESCO…

Leggi il comunicato stampa >>

IN  SALA  ROSSA  STUDENTI  FESTEGGIANO  LA  GIORNATA  INTERNAZIONALE  DELLA  LINGUA  ITALIANA

gruppo-bimbi-salarossa_M