UA-74305567-1 SOSTENIBILITA’ – MARIAGRAZIA PELLERINO

SOSTENIBILITA’

La sostenibilità delle nostre azioni quotidiane, della nostra idea di sviluppo e progresso, delle nostre scelte e’ imprescindibile se vogliamo che la terra-madre continui a poterci ospitare e se vogliamo governare il nostro futuro.

Per questo l’educazione alla sostenibilità e’ una politica educativa trasversale che deve portare la riflessione sulle conseguenze materiali dei nostri stili di vita e dei nostri comportamenti per promuovere paradigmi comuni di cambiamento ed anche economie di condivisione.
Questa è la ragione per cui abbiamo in questo mandato promosso per la Città politiche di sviluppo locale sostenibili legate alla cultura, alla formazione, alla ricerca, alla innovazione, al cibo e alla produzione agricola locale.

Per le politiche educative ho ritenuto centrale l’educazione ad una alimentazione sostenibile poiché la produzione del cibo e la sua distribuzione possono essere responsabili di effetti inquinanti significativi così come lo spreco alimentare genera povertà e ricadute economiche negative.

Le scelte delle Pubbliche Amministrazioni nelle forniture sono importanti poiché esse hanno un forte potere di acquisto: rappresentando una domanda forte l’ente pubblico può indirizzare il mercato e l’offerta.

È’ quello che abbiamo fatto con l’appalto sulla ristorazione scolastica chiedendo alle aziende di ristorazione di acquistare le derrate alimentari da produttori locali, al fine di accorciare la filiera, migliorare la freschezza dei prodotti, diminuire il carbon foodprint derivante dai trasporti ma anche nel tentativo di promuovere l’agricoltura locale perché non si desertifichino i paesaggi di campagna, si aggreghi l’offerta locale, siano più equi i compensi ai produttori.

Abbiamo poi inventato un percorso educativo chiamato “il menù l’ho fatto io” che favorisce la consapevolezza alimentare per le bimbe e i bimbi delle scuole primarie: ma non avremmo mai potuto insegnare agli alunni pratiche sostenibili se non le avessimo realizzate noi adulti nella quotidianità e per questo prima abbiamo reso sostenibile la mensa e poi abbiamo iniziato il progetto educativo.

Un altro modo per far riflettere le/i cittadini più giovani sono stati i progetti di mobilità scolastica sostenibile che hanno portato migliaia di alunne/i,insegnanti e famiglie a pensare alle ricadute ambientali del trasporto casa/scuola e in generale alla mobilità.

Si è anche lavorato al l’efficientamento energetico degli edifici scolastici, alla coprogettazione di parti comuni delle scuole, in una logica di partecipazione che metta al centro delle scelte la responsabilità di ciascuno per il benessere comune, in questo caso riflettendo sui consumi energetici.

Gli orti scolastici e la rete Community School Garden e gli orti in cassetta dalle scuole dell’infanzia alle medie sono stato un altro modo di giocarsi la carta della sostenibilità.

Sostenibilità e’ anche educare alle differenze, al rispetto delle altre e degli altri, e’ educare alla disponibilità al cambiamento.

separatore_rosa

ARTICOLI E APPROFONDIMENTI:

menufattoio

IL MENU’ L’HO FATTO IO

“Il menu l’ho fatto io”, i bambini e l’assessore Pellerino al progetto mense

PDF – RIVOLUZIONE NELLE MENSE SCOLASTICHE

PDF – I BAMBINI SCELGONO COSA MANGIARE

PDF – Percorso partecipato sull’Educazione Alimentare

PDF – MENO MINESTRA PIU’ PIZZA

 

separatore_rosa

LABORATORIOCITTASOSTENIBILE  SMARTSCCHOOL

Community School Garden

PDF – LA SCUOLA SI MUOVE IN MODO INTELLIGENTE

PDF – SMART SCHOOL MOBILITY

PDF – A SCUOLA SOLO CON LA MAMMA

PDF – SORPRESA, A SCUOLA SI VA A PIEDI

PDF – Attualità: Scuola – Bambini privi di autonomia

separatore_rosa

logoborsellino

BORSELLINO ELETTRONICO

Ma come funziona il borsellino elettronico?

Mense scolastiche, con il borsellino elettronico recuperati 2 milioni di evasione

Borsellino elettronico, già 30 mila famiglie hanno adottato il servizio

separatore_rosa